Home > Marketing > Il lavoro secondo Ikea. Ecco come e chi assume l’azienda svedese – Il Sole 24 ORE

Il lavoro secondo Ikea. Ecco come e chi assume l’azienda svedese – Il Sole 24 ORE

Il lavoro secondo Ikea. Ecco come e chi assume l’azienda svedese – Il Sole 24 ORE

Usate i social network per la ricerca del personale?
“Di solito valutiamo soltanto le candidature che arrivano al nostro sito web. Tuttavia, quando si tratta di assumere dei manager e di fare selezioni più mirate, possiamo anche servirci dei social network”. 

Annunci
Categorie:Marketing
  1. Mahurin
    20/11/2010 alle 20:43

    Il Sig. Lagazio fa un quadro tutto in rosa della politica delle Risorse Umane in IKEA. Certo questo è il suo lavoro e non sarebbe possibile altrimenti. Però in molti aspetti tende a farsi prendere un pò troppo la mano dall’aspetto buonista che caratterizza la comunicazione della azienda in cui lavora. Ignora volutamente, infatti, quanto la cronaca quotidiana ci ha detto in relazione ai diversi scioperi avvenuti nei negozi di Milano, Roma e Bologna per gli eccessivi carichi di lavoro dovuti alla esiguità del personale e per gli atteggiamenti autoritari messi in atto da troppi capi e capetti all’interno della multinazionale “democratica”. Vicende, talune anche con strascichi di fronte al giudice del lavoro, che hanno visto come oggetto la negazione di diritti dei lavoratori previsti dal C.C.N.L. . Il che già dovrebbe fare mettere in guardia i lettori più attenti ed informati sulla reale sincerità dei richiami al rispetto della personalità dell’ individuo presenti in questa intervista. Infine mi si permetta una informazione raccolta a proposito dell’ età degli assunti, segnalando quanto riportato da alcuni candidati alle selezioni per le ultime aperture di negozi IKEA (Villesse, San Giuliano) che su Facebook affermano di aver constatato che il sistema informatico utilizzato per accedere alla candidatura esclude in automatico chi ha più di 35 anni. Dubito che nella GD esistano paradisi del lavoro tranne per quelli, che come l’intervistato, vi ricoprono ruoli dirigenziali. Che tralaltro nelle multinazionali, e in Italia più che in altri paesi, vengono raggiunti quasi sempre assai più per fedeltà cieca e assoluta alle lobby di comando che per reali capacità e meriti. Saluti

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: